Mickey Rourkeè un credibilissimo Randy, “The Ram”, un wrestler ormai sul viale del tramonto, capace soltanto di combattere.

Il bilancio di un’esistenza consumata tra steroidi, fallimenti e solitudine.

 
Un film asciutto e crudo quanto basta.
 
La frase (pronunciata da Randy prima di salire sul ring per l’ultimo incontro): “Questo è l’unico posto dove non mi faccio del male”.
 
Nella colonna sonora il peggio dell’ heavy metal in stile wrestling, ma anche un paio di gran pezzi dei Guns N’ Roses e, sui titoli di coda, la canzone che il Boss ha scritto appositamente per Rourke.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *