Ripartire da zero: via tutte le Province, comprese Trento e Bolzano, e creare, dove serve, degli enti intermedi come nelle zone costiere e montane. Questo il succo dell’emendamento presentato dal senatore di Verso Nord, Maurizio Fistarol.

Il provvedimento è stato bocciato, ma ha sollevato un lungo dibattito sulla questione delle Province autonome ripreso ieri mattina dai quotidiani trentini e altotesini. «All’interno della discussione sulla riforma della costituzione – spiega il parlamentare bellunese – ho proposto un pacchetto di emendamenti che ricalca il disegno di legge costituzionale che ho presentato alcuni mesi fa e che prevede la cancellazione di tutte le Province, comprese quelle di Trento e Bolzano, con la facoltà da parte delle Regioni di istituire degli enti intermedi tra Regioni e Comuni, ma soltanto nei territori dove un ente intermedio di questo tipo sia necessario e in particolare in alcune aree come nelle zone costiere, di montagna e nelle isole».

«Questo pacchetto di emendamenti – continua Fistarol – ha provocato una lunga discussione in Senato. Gli emendamenti alla fine sono stati respinti pur trovando significativi apprezzamenti e sollevando anche alcuni accenni critici soprattutto alla luce della situazione che si è venuta a creare nella Regione Sicilia».(Rg)

IL GAZZETTINO DI BELLUNO

26 LUGLIO 2012

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *